Rosarno Streaming VK e Download ITA

 

 

 

Rosarno

La scissione tra ciò che si è e ciò che si vorrebbe essere
Regia di Greta De Lazzaris. Genere Documentario, produzione Italia, 2013. Durata 70 minuti circa.

Rosarno è un viaggio silenzioso tra le diverse anime, migranti e non, della piccola città della Piana di Gioia Tauro. Un viaggio iniziato nel 2004 prima del clamore della cronaca e dell’ondata emotiva che ha sconvolto l’Italia. E quindi, idealmente, anche una riflessione sul dopo, quando tutto è finito e il quotidiano torna fuoricampo e non fa più notizia. La macchina da presa ci rende così testimoni di questo quotidiano; delle lotte per un materasso, delle lunghe file per un pasto caldo o un vestito di seconda mano, delle ore passate ad ammazzare il tempo nella speranza di rimediare un’ipotetica giornata di lavoro nei campi. Rosarno è un film sulla sorte di una pecora, sul nostro girare lo sguardo altrove, perché non vedere significa non far esistere. Ma Rosarno anche se non lo vedi continua a esistere.
Greta De Lazzaris è stata a Rosarno nel 2003 per documentare il lavoro di “Medici senza Frontiere”, i primi a denunciare le tragiche condizioni di vita dei lavoratori stagionali (indagine marzo 2005 “I frutti dell’ipocrisia. Storie di chi l’agricoltura la fa. Di nascosto.”). Nel 2004 è tornata perché sentiva il bisogno di continuare a filmare. “Ho impiegato nove anni – dichiara la regista – per iniziare a montare il materiale raccolto nel 2004, per capire quale era l’immagine e la distanza giusta per provare a restituire la realtà e la complessità di questa cittadina, la vita dei suoi abitanti, migranti o rosarnesi.”

[table “2” not found /]

[table “3” not found /]

Download film: Nowdownload

PARTE 1




PARTE 2



Download film: Nowdownload

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>